Effetti della mediazione

La procedura di mediazione, quale strumento alternativo di risoluzione delle controversie, può offrire numerosi vantaggirispetto ad un giudizio, quali:

  • un risparmio in termini di tempi(massimo tre mesi);
  • un risparmio in termini economicile indennità previste per una procedura di mediazione sono molto meno onerose rispetto alle spese di giudizio);
  • un incontro informativo gratuito (con la sola eccezione delle spese di avvio, pari ad euro 40,40), finalizzato ad apprendere le modalità e le finalità della mediazione, con la possibilità di avviare la procedura di mediazione in senso stretto solo in seguito ad accordo delle parti;
  • un credito d’imposta (fino ad un massimo di euro 500,00 in caso di esito positivo della procedura di mediazione);
  • il negozio di accertamento in materia di usucapione;
  • la totale riservatezza su tutte le informazioni acquisite nel corso della procedura;
  • l’imparzialità del mediatore;
  • l’efficacia di titolo esecutivo del verbale di conciliazione (nel caso di assistenza dei legali, questi ultimi provvedono ad attestare e certificare la conformità dell’accordo alle norme imperative e all’ordine pubblico; in mancanza, il verbale di conciliazione acquista efficacia di titolo esecutivo con l’omologa del Presidente del Tribunale, su istanza di parte).

Una procedura di mediazione può vedere coinvolti due soggetti privati, un soggetto privato e la P.A..
Quest’ultima ipotesi presuppone l’instaurazione tra gli stessi di un rapporto soggetto al regime di diritto privato. Una controversia può sorgere anche tra imprese o tra un’impresa ed una persona fisica.